Articoli con tag Gioco della sabbia

Tavoli con la sabbia

tavolo con la sabbia

 

 

 

 

 

Sabbia. L’idea di cominciare a produrre tavoli con la sabbia, è stata del tutto casuale. Dovevo restituire un servizio di tazze, ed oggetti personali.

Preparai una piccola cassa di legno, e non avevo plastica per imballare ciò che stavo per spedire. Né avevo la possibilità di comprarla. Riempii la cassa di tutto ciò che dovevo restituire, rovesciandoci dentro, della sabbia molto fine.

Di quella che si usa per fare gli intonaci. Qui la chiamano sabbia di Torre del Lago. Quasi impalpabile al tatto. Mentre la versavo sugli oggetti che erano disposti sul fondo, pensai che chi l’avrebbe aperta, avrebbe dovuto penare un pò a trovare il contenuto, che a qual punto doveva quasi essere scavato, come fosse stato sepolto.

I bordi delle tazze e tutti gli altri oggetti che ci avevo nascosto, ad un certo punto apparivano parzialmente. Come fossero dei ricordi, o dei reperti. Capii che stavo facendo qualcosa di diverso, e associai il tutto, nei giorni a seguire al gioco della sabbia di Dora Kalff. E di suo figlio Martin che avevo avuto modo di conoscere a Zollikon in Svizzera. Tantissimi anni prima. Una singolare terapia di analisi, chiamata il Gioco della Sabbia, indicata soprattutto per i bambini. Inutile dire, che sono stati proprio i bambini, ad essere i nostri fan più sinceri in occasione di fiere ed esposizioni.

 Vedere emergere dalla sabbia quegli oggetti, mi fece pensare che poteva essere interessante proporre al nostro pubblico, qualcosa del genere. Ognuno avrebbe potuto personalizzare il contenuto del proprio tavolo, con oggetti o ricordi della propria vita personale. O farlo diventare un luogo dove poter sfogare la propria fantasia.

Così nacque l’idea di incominciare a produrre tavoli, che avessero non solo la funzione di arredo, ma che diventassero un qualcosa che nel tempo cambiava, e si arricchiva per diventare qualcosa di diverso. Abbiamo cominciato a produrre tutto questo nel 2002 e fino ad oggi, contando molte imitazioni, migliori o peggiori della nostra, non sta a noi a dirlo, ne abbiamo costruiti di tante misure. Bassi, alti, da 6 e 8 posti, da 4 e per ogni esigenza.

 

 

 

 

 

tavolo con sabbia

 

 

 

 Tra i tanti ad acquistarne uno, fu Bobo Rondelli. Ci venne a trovare nel nostro magazzino anni fa. Io non sapevo chi fosse sinceramente. Mentre sua moglie mi chiedeva informazioni, sui pezzi che avevamo esposti in maniera poco ordinata, lui si sdraiò su uno dei nostri letti che erano esposti.

Sulle prime ero tentato, come dire, di invitarlo ad alzarsi, ma capii che ero in presenza di un personaggio del tutto particolare, e lasciai correre. Volevano avere un armadio sospeso da terra. Sì, un armadio attaccato in aria sulla parete ma che non appoggiasse i piedi a terra. I sospetti divennero certezza, e nacque comunque dopo poco, un ordine.

Ci salutammo, non prima che la moglie in un attimo di distrazione di Bobo, mi chiedesse quasi sottovoce se avessi capito chi avevo davanti. Si era accorta, ma senza un vero tono di giudizio, che qualcosa mi era sfuggito. Mi disse che si trattava del Rondelli, noto cantautore Livornese. Quello di Ottavo padiglione. Imbarazzato, per non averlo riconosciuto, mi scusai e ci salutammo. Dopo qualche giorno, la signora mi richiamò.

Volevano annullare l’ordine e cambiarlo “con uno di quei tavoli che fa lei”, mi disse… “A Bobo, è piaciuto molto quello che abbiamo visto esposto”. Tornarono, e quando aprii la porta del magazzino, lo invitai a sdraiarsi di nuovo scusandomi, di non aver rifatto il letto dopo la sua ultima visita. Scoppiammo tutti a ridere. Ordinarono un bel tavolo da 8 posti con la sabbia per la loro casa di Livorno. Fu  Bobo ad aspettarmi sotto strada al furgone, per scaricarlo. In una popolare strada del centro di Livorno. Quando entrammo in casa c’erano due bambini ad accogliermi. Con una grande busta di plastica, piena di biglie di vetro. Non feci in tempo a riempire il tavolo con la sabbia di mare, che erano già lì che giocavano.

 

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tutti i tavoli in fotografia sono stati realizzati su misura, partendo dal fatto che un tavolo 6 posti come minimo misura 130 x 80 , un tavolo 8 posti 190 x 90.  Il tavolo basso in fotografia è disponibile qui .

                             Per ulteriori informazioni rivolgersi qui